Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_tokyo

Passaporti

 

Passaporti

 

DOCUMENTI DI VIAGGIO

 

PASSAPORTO

Link informazioni generali - Passaporto -->

RILASCIO NUOVO PASSAPORTO

Per il rilascio di un nuovo passaporto occorre presentare all’Ufficio Passaporti di questa Ambasciata la seguente documentazione:

·         formulario di richiesta del passaporto, firmato dall'interessato (scarica qui);

·         passaporto scaduto;

·    due fotografie uguali e recenti, di cui una firmata sul retro (clicca qui per conoscere il tipo di fotografia richiesta o rivolgiti all’Ambasciata per maggiori informazioni);

·         il corrispettivo in yen di euro 116,00 da pagare in contanti;
(al rilascio del passaporto puo’ corrispondere l’applicazione dei diritti di urgenza (34 euro))

·    (se l'interessato ha figli minori): atto di assenso dell'altro genitore (scarica qui). Se il genitore non è né cittadino italiano né comunitario, non risultando applicabile la normativa italiana relativa all’autocertificazione, è necessario seguire una delle seguenti possibilità:
a) Il genitore non italiano si reca personalmente presso l'Ufficio Consolare, munito di documento di riconoscimento, per firmare l'atto di assenso in presenza del funzionario consolare;
b) Il genitore non italiano redige l’"atto di assenso" presso un notaio giapponese; in quest'ultimo caso, tuttavia, occorrera' che la firma del notaio sia legalizzata prima presso il locale Ufficio Affari Legali, poi con l’apostille del Ministero degli Affari Esteri giapponese (contattabile al seguente numero: 03-3580-3311).

L'interessato al nuovo passaporto sarà convocato presso l’Ambasciata per la rilevazione a mezzo di scansione elettronica delle impronte del dito indice di ciascuna mano, necessarie per l'emissione del passaporto biometrico.

PASSAPORTO INDIVIDUALE PER MINORI

In seguito a recenti disposizioni di legge i minori non possono essere più iscritti sul passaporto dei genitori ma devono essere dotati di un proprio passaporto personale.

Per il rilascio del passaporto, occorre presentarsi all’Ufficio Passaporti con la seguente documentazione:

·         apposita richiesta disponibile presso l’Ufficio (scarica qui) firmata da entrambi i genitori o da uno di essi con atto di assenso (scarica qui) dell'altro genitore. Se un genitore non è né cittadino italiano né comunitario, non risultando applicabile la normativa italiana relativa all’autocertificazione, è necessario seguire una delle seguenti possibilità:
a) Il genitore non italiano si reca personalmente presso l'Ufficio Consolare, munito di documento di riconoscimento, per firmare l'atto di assenso in presenza del funzionario consolare;
b) Il genitore non italiano redige l’"atto di assenso" presso un notaio giapponese; in quest'ultimo caso, tuttavia, occorrerà che la firma del notaio sia legalizzata prima presso il locale Ufficio Affari Legali, poi con l’apostille del Ministero degli Affari Esteri giapponese (contattabile al seguente numero: 03-3580 3311).

·         due foto uguali e recenti del minore, di cui una firmata dai genitori e con l'indicazione nel retro del nome del minore (clicca qui per conoscere il tipo di fotografia richiesta o rivolgiti all’Ambasciata per maggiori informazioni);

·         il corrispettivo in yen di euro 116,00 da pagare in contanti.


N.B. Se il minore è nato all'estero, per il rilascio del passaporto è necessario richiedere prima la trascrizione del suo atto di nascita in Italia, presentando l'atto in originale, munito di apostille, presso il Consolato o Ambasciata d'Italia competente per il territorio di nascita.

VIAGGIO DEI MINORI DI 14 ANNI NON ACCOMPAGNATI DA UNO DEI DUE GENITORI O DA CHI NE FA LE VECI

Dal 4 giugno 2014, entrano in vigore nuove disposizioni che regolano i viaggi al di fuori del Paese di residenza dei minori di 14 anni non accompagnati da uno dei due genitori (o da chi ne fa le veci).

In questo caso, sarà necessaria la compilazione della allegata dichiarazione di accompagnamento, valida al massimo per un viaggio di andata e ritorno fuori dal Paese di residenza del minore e con destinazione determinata. Il termine massimo di validità della dichiarazione - entro cui devono essere ricomprese la data di partenza e di rientro – è di 6 mesi, salva la possibilità dell’Ambasciata di accordare un periodo più ampio in caso di motivata richiesta.

La dichiarazione di accompagnamento dovrà essere sottoscritta dagli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria, alla presenza del funzionario addetto. La dichiarazione può essere anche presentata già sottoscritta, in tal caso è necessario allegare una copia fotostatica non autenticata di un documento di identità. Deve essere autenticata la firma del genitore o del tutore cittadino di un Paese non aderente all’Unione Europea e non regolarmente residente in Italia. Ai sensi dell’articolo 38, commi 1 e 3 del DPR 28 dicembre 2000, n. 445 le istanze alla Pubblica Amministrazione possono essere inoltrate anche per fax allo 03-5765-2918  o per mail all’indirizzo consular.tokyo@esteri.it.  L’Ufficio Consolare, ai sensi dell’art. 5 della Legge 1185/1967, nel superiore interesse del minore, può eventualmente richiedere la presenza degli esercenti la responsabilità genitoriale.

Dal 4 giugno 2014, la dichiarazione di accompagnamento dovrà essere accompagnata da una specifica menzione sul passaporto del minore o da una attestazione di accompagnamento rilasciata dall’Autorità Consolare.

La scelta fra menzione sul passaporto e attestazione di accompagnamento è rimessa agli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria al momento dell’istanza.

Queste disposizioni si applicano soltanto ai minori italiani. La dichiarazione e’ dovuta solo se il minore viaggia senza gli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria. In altri termini, I minori di 14 anni che viaggiano con un passaporto diverso da quello italiano, accompagnati da uno dei due genitori o dal tutore, potranno viaggiare senza alcuna dichiarazione.



FURTO O SMARRIMENTO DEL PASSAPORTO (NON RESIDENTI)

Vedi ETD – Emergency Travel Document

FURTO O SMARRIMENTO DEL PASSAPORTO (RESIDENTI)

Occorre che il cittadino si presenti all’Ufficio Passaporti dell’Ambasciata con la seguente documentazione:

·         formulario di richiesta del passaporto, firmato dall'interessato (scarica qui);

·         denuncia di furto o smarrimento del passaporto effettuata presso la locale competente Autorità di Polizia;

·         documento di riconoscimento valido con fotografia;

·         due foto uguali e recenti, di cui una firmata sul retro (clicca qui per conoscere il tipo di fotografia richiesta o rivolgiti all’Ambasciata per maggiori informazioni);

·         il corrispettivo in yen di euro 116,00 da pagare in contanti.

 

RESTITUZIONE PASSAPORTI RINVENUTI ALL'ESTERO E CONSEGNATI AGLI UFFICI CONSOLARI ITALIANI.

I passaporti oggetto di furto o di smarrimento rinvenuti da parte delle locali Autorità vengono restituiti a questo Ufficio consolare. La consegna consolare puo’ avvenire anche a distanza di diverse settimane dal momento del furto/smarrimento.

Quanti avessero subito un furto/smarrimento del proprio passaporto nell’ambito di questa circoscrizione consolare e intendessero verificare se il documento sia stato rinvenuto, potranno contattare l’Ufficio consolare dell’Ambasciata tramite il numero 03/3453-5291/3 o all’indirizzo email consular.tokyo@esteri.it, indicando i propri estremi anagrafici completi e, ove possibile, i dati relativi al passaporto rubato/smarrito (numero del passaporto, data di rilascio, autorità di rilascio).

Si segnala che l’eventuale ritiro del passaporto rintracciato potrà avvenire secondo le seguenti modalità:

·         ritiro diretto presso l’Ufficio consolare;

·         invio per posta con spese di spedizione a carico del richiedente.

Si ricorda che, trascorso il periodo massimo di un anno di giacenza presso l’Ufficio consolare, a decorrere dalla data in cui le Autorità locali restituiscono i passaporti rubati o smarriti, senza che i documenti siano stati reclamati dai legittimi proprietari, si procederà alla loro distruzione senza ulteriori comunicazioni.

 

ETD - Emergency Travel Document

Link informazioni generali - ETD -->

Qualora il cittadino italiano si trovi in una situazione di emergenza (ad esempio un turista in transito che deve partire tempestivamente e perde o viene derubato del proprio passaporto) e non si faccia in tempo ad esperire la necessaria istruttoria per l'emissione di un nuovo passaporto, l’Ambasciata rilascia un documento chiamato "Documento di Viaggio Provvisorio - ETD (Emergency Travel Document)" con validita' per il solo viaggio di rientro in Italia, nel Paese di stabile residenza all'estero o, in casi eccezionali, per una diversa destinazione.

 

CARTA D'IDENTITA'

Link informazioni generali - Carta d'identita' -->

In Giappone, a differenza dei Paesi UE, non e' possibile il rilascio della carta d'identita'.


66