Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_tokyo

2 giugno: Festa della Repubblica

Data:

03/06/2016


2 giugno: Festa della Repubblica

Il 2 giugno, nella Residenza dell’Ambasciata, si e’ tenuto il Ricevimento per la Festa della Repubblica, cui hanno partecipato autorevoli esponenti del mondo politico – tra cui il Ministro delle Politiche Economiche e Fiscali, Ishihara, Vice Ministri degli Esteri e dell’Economia, la madre e la consorte del Primo ministro Abe – parlamentare, culturale, imprenditoriale, dell’informazione, dell’ambito accademico e scientifico, della sicurezza e della collettivita’ italiana.
Gli inni nazionali sono stati eseguiti dal quartetto di giovani musicisti dell’Orchestra di Sendai con le viole donate dalla Scuola Internazionale di Liuteria di Cremona, quale gesto di amicizia e solidarieta’ alle citta’ colpite dallo tsunami del marzo 2011.
Nel suo intervento l’Ambasciatore ha ricordato le ricorrenze del 70mo anniversario della Repubblica italiana e del 150mo anniversario delle relazioni diplomatiche bilaterali, e posto l’accento sull’eccellente stato dei rapporti tra Italia e Giappone, con la visita in Italia dei Principi Akishino e oltre 10 incontri dei Primi Ministri Renzi e Abe nell’ultimo e la Presidenza giapponese di turno del G7 che l’anno prossimo passera’ all’Italia. Il Ministro Ishihara, ricollegandosi al discorso dell’Ambasciatore, ha anche accennato al successo dell’EXPO di Milano, ai numerosi accordi di gemellaggio tra i due Paesi e ai crescenti flussi turistici.
Nel corso del Ricevimento sono stati offerti prodotti di eccellenza dell’enogastronomia italiana anche grazie alla sponsorizzazione di alcune aziende leader del settore, mentre Ferrari, Maserati e Piaggio hanno presentato nell’occasione i rispettivi ultimi modelli ed edizioni speciali.

 

1


2


3

4

5

6

7

8

9

 10




13

14



11 ridotto

12 ridtto

dsc 0193 ridotto

dsc 0227 ridotto

dsc 0231 ridotto
 

dsc 0232 ridotto



615