Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_tokyo

COMUNICAZIONE CONGIUNTA: SCEGLIETE ANCORA LE SPIAGGE DELL'ALTO ADRIATICO, SONO OSPITALI E SICURE.  

Data:

14/06/2012


COMUNICAZIONE CONGIUNTA: SCEGLIETE ANCORA LE SPIAGGE DELL'ALTO ADRIATICO, SONO OSPITALI E SICURE.
 

Con riferimento al terremoto che ha avuto per epicentro alcune aree dell'Emilia, del Veneto e del Friuli in Italia, le Autorita' italiane e le Amministrazioni locali intendono rassicurare tutti coloro che hanno programmato o intendono programmare una vacanza nelle aree limitrofe alle zone colpite dai recenti eventi sismici.

Le regioni Emilia-Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia, le località balneari sul Mare Adriatico, i capoluoghi e le città d'arte nei territori prossimi a quelli direttamente interessati dal sisma, sono perfettamente fruibili. La riviera adriatica, in modo particolare, non ha subito alcun danno e tutte le strutture turistiche, sia ricettive che di servizio, sono perfettamente funzionanti.

L'epicentro e i maggiori danni dei terremoti del 20 maggio e del 29 maggio scorsi - di piu' forte entita' - sono concentrati in alcune zone in aree confinanti delle Province di Modena, Ferrara, Reggio Emilia e Mantova.

Con l'eccezione di queste specifiche zone, non vi è alcuna limitazione per lo svolgimento dell'attività turistica e ricettiva nel resto della Regione Emilia Romagna e nelle Regioni vicine, quali il Veneto ed il Friuli Venezia Giulia. Le vie di comunicazione stradali e ferroviarie sono perfettamente agibili, gli aeroporti funzionano regolarmente così come le linee di telecomunicazione. Gli alberghi e le altre strutture ricettive svolgono attività  regolare e il patrimonio culturale di cui l'area è ricchissima è perfettamente visitabile.

Qui sotto si evidenziano con una stella gialla e una rossa gli epicentri dei due terremoti del 20 e del 29 maggio scorsi.

(Cartina presente sul sito ENIT http://www.enit.it/it/sediestere/asia/tokyo/comunicati/1229-er-terremoto-turismo.html )

 


425