Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_tokyo

EMERGENZA GIAPPONE - INFORMAZIONI AI CONNAZIONALI - AGGIORNAMENTO N. 1 DELLE ORE 13.00 ORA DI TOKYO DI VENERDI’ 18 MARZO

Data:

18/05/2011


EMERGENZA GIAPPONE - INFORMAZIONI AI CONNAZIONALI - AGGIORNAMENTO N. 1 DELLE ORE 13.00 ORA DI TOKYO DI VENERDI’ 18 MARZO

AVVISO AI CONNAZIONALI

L’Ambasciata ribadisce l’opportunita’ che i connazionali si allontanino dalle quattro prefetture colpite dallo tsunami, dalle prefetture a nord di Tokyo e dalla capitale stessa, in quanto la situazione di rischio potrebbe evolvere negativamente. I black-out attesi a Tokyo creeranno importanti disagi anche nel trasporto.

L’ambasciata rinnova ai connazionali la richiesta di far urgentemente pervenire via e-mail all' indirizzo: consular.tokyo@esteri.it  i nominativi dei membri del nucleo familiare gia’ partiti, nonche’ di avvisare l’Ambasciata, tramite gli stessi indirizzi e-mail, nel momento in cui si lascia il Giappone.



Emergenza nucleare e rischio sismico

Le operazioni di pompaggio con idranti mobili sul reattore numero 3 di Fukushima-I volte a fornire direttamente dall'esterno acqua alla piscina di stoccaggio del combustibile spento sembra aver avuto, almeno parzialmente, l'effetto sperato. Questa conclusione e' supportata dall'osservazione di uscita di vapore dalla parte superiore del reattore.

Sembra che sia possibile irrorare di acqua dall'esterno ed alimentare cosi' temporaneamente la piscina di stoccaggio degli elementi di combustibile, anche il reattore numero 4.

Nei reattori numero 1 e 2, l'acqua di mare viene pompata regolarmente nel sistema di raffreddamento e quindi si spera di mantenere la situazione sotto controllo, almeno per quanto riguarda questi due reattori.

Un ulteriore elemento positivo e' rappresentato dai lavori per il ripristino dell'energia elettrica che potrebbe sostituire i generatori diesel che forniscono la potenza necessaria per mantenere il raffreddamento nei reattori 5 e 6 (che erano in ogni modo spenti per manutenzione al momento dell'incidente).

La potenza residua dovuta al calore di decadimento negli elementi di combustibile dovrebbe avere raggiunto ormai livelli abbastanza limitati (qualche megawatt), tale da poter essere dispersa in modo sempre piu' efficiente.

La radioattivita' ambientale rilevata a Tokyo non mostra nessuna variazione, sia nei dati ufficiali forniti dal MEXT che in quelli misurati direttamente dalla squadra italiana presente in Ambasciata.

Non ci sono variazioni per quanto riguarda le condizioni e stime di rischio dovute all'attivita' post-sismica.




Le previsioni meteorologiche

Nella giornata di oggi 18 marzo, i venti nella regione di Fukushima saranno deboli con prevalenza da nord-nord ovest, per girare in serata con provenienza prevalente da ovest allontanando verso il Pacifico nubi ed eventuali materiali radioattivi.

Dalla serata di domenica 20 marzo i venti potrebbero aumentare di intensita’ con provenienza prevalente da nord, causando potenziali rischi a prefetture prossime a Tokyo e alla stessa capitale.



Interruzione dell’energia elettrica

Permane la probabilita’ di interruzioni della corrente elettrica nell’area metropolitana di Tokyo nelle prossime ore.

Restano in vigore i blackout programmati in tutta la regione del Kanto. Informazioni dettagliate sono disponibili sul sito http://www.tepco.co.jp/en/index-e.html



Situazione Trasporti

La linea Shinkansen, che collega Tokyo ad Osaka in circa 2 ore e 30 minuti con frequenza media di circa 10 corse ogni ora, risulta in questo momento pienamente operativa e con adeguata disponibilita’ di posti.

In conseguenza della carenza di energia elettrica, il traffico sulla rete ferroviaria della capitale e' previsto essere notevolmente limitato. Tutte le linee subiranno contrazioni tra il 50% e il 70% rispetto alle corse effettuate di norma.

Sono quindi prevedibili disagi negli spostamenti. Al solito, e’ consigliabile consultare per maggiori dettagli il sito web http://traininfo.jreast.co.jp/train_info/e/kanto.aspx

Per coloro che intendessero recarsi all’aeroporto di Tokyo Narita (dove peraltro Alitalia non ha piu’ in attivi da ieri 17 marzo voli in arrivo e in partenza per l’Italia), la linea Skyliner, la Sobu Narita line e la Keisei line operano con frequenze ridotte. La linea Narita Express puo’ al momento garantire pochissimi treni. Il servizio Limousine Bus funziona regolarmente, per quanto vi siano limitazioni di collegamenti dalle localita’ piu’ periferiche di Tokyo.



Collegamenti aerei

Si ricorda che da ieri 17 marzo Alitalia non opera voli in arrivo e in partenza per l’Italia sullo scalo di Tokyo Narita.

Oggi, 18 marzo, Alitalia operera’ due voli per Roma Fiumicino da Osaka KIX: AZ783 in partenza alle 14:00 con arrivo previsto alle 18:45; e AZ785 in partenza alle 19:30 con arrivo previsto alle 00:15 del 19 marzo.

Come gia’ comunicato oggi con separato avviso delle 11.30, il Governo italiano rende disponibili, in data odierna, 140 posti di sola andata sul volo Alitalia AZ 785 in partenza da Osaka alle 19:30 di oggi e arrivo previsto a Roma alle ore 00:05 del 19 marzo. Priorita' verra' riservata a quanti hanno gia' risposto al sondaggio diramato con messaggio delle ore 19:00 di ieri, giovedi’ 17 marzo.

Il costo del trasferimento all’aeroporto di Osaka sara’ a carico degli interessati.

Analogamente, anche i prossimi giorni sono previsti due collegamenti giornalieri con Roma e/o Milano. Per maggiori informazioni, e’ opportuno rivolgersi ai call Center Alitalia (03 3568 1588 e 03 6342 3951) e al desk presso l’aeroporto di Osaka (0724 56 5216).

Anche oggi e’ assicurata la presenza presso l’aeroporto del Kansai di Osaka (KIX) di un presidio consolare visibile, collocato presso i banchi accettazione dell’Alitalia.



Situazione a Osaka e operativita’ Ambasciata

In presenza di consistenti gruppi di connazionali a Osaka in procinto di lasciare il Giappone e far rientro in patria, anche il Consolato Generale d’Italia continua ad assicurare la piena operativita’, in particolare attraverso i seguenti recapiti: 06 4706 5820 e segreteria.osaka@esteri.it. L’indirizzo e-mail e il cellulare di servizio 090-3350-1561 sono raggiungibili anche nelle ore notturne locali.

L’aumentato volume di attivita’ a Osaka in ragione dello spostamento presso l’aeroporto del Kansai di tutti i voli Alitalia, rende indispensabile per la gestione della crisi, inviare parte dello staff dell’Ambasciata a Osaka.

Il Capo Missione e la cellula H24 dell’Ambasciata restano comunque pienamente operativi a Tokyo, cosi’ come i servizi consolari indispensabili, a supporto dei connazionali.


 

 


310