Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_tokyo

AGGIORNAMENTO N.1 DEL 20 MARZO 2011 – ORE 14.00

Data:

18/05/2011


AGGIORNAMENTO N.1 DEL 20 MARZO 2011 – ORE 14.00

Emergenza nucleare e rischio sismico

I sistemi di raffreddamento delle vasche di stoccaggio del combustibile spento dei reattori n. 5 e n. 6 della centrale di Fukushima sono di nuovo in funzione. La temperatura dell'acqua delle vasche di stoccaggio sta diminuendo, assestandosi secondo la TEPCO intorno ai 40 gradi centigradi.

Le Autorita’ contano di ripristinare nella giornata di oggi l'elettricita' del sistema di raffreddamento del reattore n. 2.

I vigili del fuoco hanno concluso, dopo oltre 13 ore,  le loro operazioni di irroramento del reattore n. 3 di Fukushima-I. Le Self-Defense Forces hanno concluso le attivita’ di irroramento con acqua del reattore n.4 della centrale.

Il Governo ha fatto sapere che la temperatura di superficie della struttura di contenimento esterno dei reattori 1, 2, 3, 4 era di 100 gradi o meno, al di sotto comunque di quanto temuto.

Secondo quanto dichiarato dall'AIEA (Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica), una volta riallacciate le linee elettriche del sistema di raffreddamento dei reattori, i rischi presso la centrale di Fukushima-I si dovrebbero ridurre progressivamente. Sebbene la situazione negli ultimi due giorni sia andata evolvendosi in direzione positiva, il superamento della fase critica presso la centrale di Fukushima non e’ ancora in vista, ma permane anzi la possibilita' che seri danni strutturali gia’ occorsi e non ancora constatabili o causati da una nuova forte scossa possano comprometterne la stabilita', creando le condizioni per una contaminazione ambientale anche a grande distanza e di grandi dimensioni.

Il Ministero dell’Educazione e della Scienza ha annunciato che sono state rilevate tracce di radioattivita’ nell’acqua potabile delle prefetture di Tochigi, Gunma, Saitama, Chiba, Niigata, e a Tokyo, annunciando pero’ che “si tratta di valori inferiori alle norme stabilite dal Giappone, privi di conseguenze sulla salute”.

In particolare, per quanto riguarda la qualita’ dell’acqua a Tokyo, sono stati rilevati  bassi livelli di iodio radioattivo. L'Ufficio d'Igiene del Governatorato di Tokyo (Eiken), interpellato da questa Ambasciata, ha confermato che il campione d'acqua risultato positivo conteneva 1,47 bequerel/litro di iodio 131, molto al di sotto dei livelli standard fissati dal Giappone che sono pari a 300 bequerel /litro per lo iodio131 e a 200 bequerel/litro per il cesio.

L'Ufficio d'Igiene del Governatorato di Tokyo ha precisato che le rilevazioni della radioattivita' nell'acqua sono iniziate il 18 marzo. I dati relativi al prelievo di ieri, 19 marzo, saranno disponibili oggi pomeriggio e consultabili sul sito: http://ftp.jaist.ac.jp/pub/emergency/monitoring.tokyo-eiken.go.jp/monitoring/w-past_data.html  (sito in lingua giapponese).

Intanto, il Governo ha confermato che presenza di iodio radioattivo e' stata rilevata nell'acqua della Prefettura di Fukushima. Il Ministero della Salute ha informato che il latte prodotto nella citta' di Kawamata contiene livelli di iodio radioattivo  superiori agli standard nipponici. Pertanto il Governo nipponico ha vietato la vendita di cibo proveniente dall' area della centrale.

Nel corso della giornata, il team della Protezione Civile-Vigili del Fuoco effettuera' una serie di rilievi in diverse localita' nelle regioni a nord di Tokyo allo scopo di assumere ulteriori informazioni dirette su eventuali contaminazioni.

Il previsto cambiamento meteo tra lunedi' e martedi' puo' implicare la variazione dei livelli di radioattivita' ambientale a Tokyo, ed e' quindi opportuno che chiunque decida di rimanere nella capitale e nelle prefetture limitrofe, soprattutto al nord, sia consapevole delle possibilita' di esposizione, per quanto lieve. Le autorita' giapponesi competenti hanno comunque rassicurato sul fatto che, qualunque sia la direzione dei venti, il grado di radioattivita' ambientale non raggiungera' in ogni caso soglie tali da  rendere necessaria la modifica delle condizioni di tutela sanitaria.

Le grandi aziende straniere continuano intanto l'evacuazione dei loro dipendenti. Alcune sono all'opera per spostare le proprie sedi ad Osaka ed in altre zone fuori dalla capitale.

Per quanto riguarda il rischio sismico, nella notte e' stata  registrata una scossa di magnitudo 4,5 con epicentro nella Prefettura di Fukushima. Non sono stati segnalati danni.

La JMA sta continuando ad aggiornare le stime probabilistiche per gli eventi post-sisma ("scosse di assestamento"). Ulteriori aggiornamenti saranno forniti non appena disponibili.


Previsioni Meteorologiche

Nel pomeriggio di oggi i venti al suolo, leggeri, sono previsti spirare in direzione Ovest, dall'oceano verso la costa, per poi girare verso Sud-Est in serata, verso il Pacifico.

Nella giornata di domani lunedi' 21 sono previsti venti moderati in direzione Sud-Ovest, verso la regione del Kanto, sia in mattinata che nel pomeriggio, con pioggie prevalentemente al mattino ed in serata.

Nella notte di lunedi' venti moderati verso Ovest e nella mattina di martedi' 22 verso Sud-Ovest.

Per quanto riguarda i venti ad alta quota (1000 metri di altezza), essi spireranno tendenzialmente in direzione Nord e poi Sud-Est.


Trasporti

Nella giornata di oggi, 20 marzo, l’Alitalia operera’ da Osaka due voli per Roma Fiumicino: AZ783 in partenza alle 14:00 con arrivo previsto alle 18:45; e AZ785 in partenza alle 17:00 con arrivo previsto alle 21:45. Esiste ampia disponibilita’ di posti messi a disposizione gratuitamente per i nuclei familiari e quanti si trovino in condizioni di vulnerabilita’ o stato di necessita’. In particolare, sono disponibili 98 posti sul volo AZ783 e 190 posti sul volo AZ785.

Sara' accordata priorita' alle famiglie con bambini minori di 15 anni e alle donne in stato di gravidanza.

Il costo del trasferimento all’aeroporto di Osaka sara’ a carico degli interessati.

Ulteriori scali in Italia saranno a carico del passeggero.

Gli interessati dovranno presentarsi direttamente al banco accettazione dell'Alitalia presso l'aeroporto di Osaka e iscriversi in lista d'attesa. Presso lo stesso banco accettazione, a partire dalle 11 e sino alla partenza dell'ultimo volo Alitalia, sara' presente un presidio di personale dell’Ambasciata e del Consolato Generale d'Italia in Osaka per assistere i connazionali in partenza.

Il Consolato Generale d'Italia in Osaka, rafforzato con personale trasferito dall'Ambasciata d'Italia in Tokyo, continua a operare 24 ore su 24 e risponde ai recapiti telefonici 06 4706 5820 ed al cellulare di servizio 090 3350 1561 (attivo anche nelle ore notturne) e all'indirizzo e-mail consolare.osaka@esteri.it

L'Ambasciata d'Italia in Tokyo e' aperta e raggiungibile H 24 al recapito consular.tokyo@esteri.it e, telefonicamente, al centralino (03 3453 5291) ed allo 03 3453 5274.

Si ricorda inoltre che il Governo spagnolo ha messo a disposizione dei cittadini italiani un numero consistente di posti gratuiti sull'aereo B747 dell'Iberia che partira' questa sera da Narita alle ore 21.00 per Bangkok, con transfer per Madrid dove l'arrivo e' previsto per le ore 14.30 locali (V. messaggio Flash delle ore 10.15).


251