Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_tokyo

AGGIORNAMENTO AI CONNAZIONALI N.1. DEL 27 MARZO, ORE 19:30

Data:

18/05/2011


AGGIORNAMENTO AI CONNAZIONALI N.1. DEL 27 MARZO, ORE 19:30

EMERGENZA NUCLEARE

La situazione dei reattori 1-4 dell'impianto di Fukushima-I resta critica. Nelle ultime ore si sono alternate notizie positive e negative sulla situazione dei vari impianti, che è tutt'ora in evoluzione.

Al momento, tutti i reattori ricevono energia elettrica dalla rete. I tre reattori che erano in operazione durante l'evento sismico e il successivo tsunami (1, 2 e 3) ricevono ora acqua dolce (e non più acqua di mare) per il raffreddamento. Alcuni dei sistemi di raffreddamento installati temporaneamente sono ora stati sostituiti con i sistemi standard di pompaggio, alimentati dalla rete elettrica.

La situazione delle piscine di stoccaggio degli elementi di combustibile sembra essersi stabilizzata per i reattori 1 e 2, mentre resta incerta per i reattori 3 e 4. Il raffreddamento anche per queste due piscine sembra operativo, ma la loro integrità strutturale è da ancora da confermare.

Nei locali delle turbine dei reattori numero 1 e 2 sono state trovate quantità notevoli di acqua fortemente contaminata; una situazione analoga a quanto si era verificato al reattore numero 3, quando tre lavoratori sono rimasti contaminati. Ci sono forti motivi per ritenere che quest'acqua possa essere stata a contatto con i noccioli dei reattori e con il loro combustibile danneggiato. I livelli elevati di radioattività potrebbero rendere difficile ai tecnici la prosecuzione dei lavori di ripristino e di rimessa in funzione degli impianti di raffreddamento. 

Continuano le operazioni di prosciugamento e di stoccaggio dell'acqua contaminata in contenitori esterni per rendere nuovamente accessibili i locali delle turbine. Intanto sono in corso indagini per identificare l'origine dell'acqua fuoriuscita (danni alle tubature e/o danneggiamento del contenitore del nocciolo).

Gli effetti derivanti da questa fuoriuscita di acqua fortemente contaminata sono seri, ma restano circoscritti al sito della centrale nucleare e, in particolare, ai locali che ospitano le turbine e altri sistemi di raffreddamento dei reattori 1, 2 e 3.

I livelli di radioattività ambientale, stanno stabilmente diminuendo sia nei dintorni della centrale di Fukushima sia a grandi distanze (Tokyo e le prefetture a Nord). A Tokyo il valore misurato ieri era di 0.12 microSv/ora. Il livello di radioattività riscontrato nell'acqua a Kanamachi (pressi di Tokyo) è di nuovo calato. Era ieri pomeriggio a 34 Bq/Kg (contenuto di Iodio-131) e oggi è al di sotto del livello rilevabile.

La situazione in altre prefetture a nord di Tokyo è la seguente:

Astenersi dal dare acqua dal rubinetto ai bambini di età inferiore ai 12 mesi (lattanti) e alle donne in allattamento nelle seguenti città:

- Chiba (Kitachiba)

- Ibaraki (Tokai, Hitachiota, Kitaibaraki, Kasama, Koga, Toride)

- Fukushima (Koriyama, Minamisoma, Tamura, Kawamata, Iwaki)



SITUAZIONE VOLI

Domani, lunedì 28 marzo saranno operativi i seguenti voli Alitalia:

- AZ 787 Tokyo - Milano Malpensa (partenza: ore 13.30 - arrivo: ore 18.05)

- AZ 793 Osaka - Roma Fiumicino (partenza: ore 14.10 - arrivo: ore 19.05) 


I passeggeri potranno recarsi in aeroporto senza prenotazione ed usufruire, laddove desiderato, delle tariffe speciali agevolate introdotte da Alitalia per facilitare i rientri ed acquistabili negli aeroporti di Osaka e di Tokyo Narita. 

Il Governo italiano rinnova, sia per i voli da Osaka che per quelli da Tokyo, la disponibilità di posti gratuiti in classe economica per i nuclei familiari e per quanti si trovino in condizioni di vulnerabilità o stato di necessità, in particolare e con priorità per le famiglie con bambini minori di 15 anni e donne in stato di gravidanza. Il costo del trasferimento agli aeroporti di Osaka e Tokyo Narita sarà a carico degli interessati. 

Ulteriori scali in Italia saranno a carico del passeggero.  

Gli interessati dovranno presentarsi direttamente al banco accettazione dell'Alitalia presso l'aeroporto di Osaka o di Narita.

A partire da domani lunedì 28 marzo non saranno più presenti nei due aeroporti i presìdi dell’Ambasciata a Tokyo e del Consolato Generale ad Osaka.



CONTATTI 

A partire da lunedì l’Ambasciata sarà aperta e operativa dalle ore 09:00 alle ore 17:00 e raggiungibile via e.mail al recapito consular.tokyo@esteri.it e, telefonicamente, al centralino (03 3453 5291) ed allo 03 3453 5274. 

Eventuali emergenze potranno essere segnalate in ogni momento (H24) al numero di cellulare 090 3908 1006.

La cancelleria consolare opererà secondo gli orari consueti: da lunedì a venerdì dalle 9:30 alle 12:30 e il mercoledì anche dalle 14:30 alle 17:00.

Il Consolato Generale d'Italia in Osaka risponde ai recapiti telefonici 06 4706 5820 e, h24, al cellulare di emergenza 090 3350 1561, oltre che all'indirizzo e-mail consolare.osaka@esteri.it




228