Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_tokyo

Aggiornamento ai connazionali n.2 del 21 marzo 2011, ore 23.45

Data:

18/05/2011


Aggiornamento ai connazionali n.2 del 21 marzo 2011, ore 23.45

Emergenza nucleare

Continuano le operazioni di riallaccio della corrente elettrica ai sistemi di servizio dei reattori 3 e 4.

Nel pomeriggio di oggi e' stata di nuovo osservata una emissione di fumo/vapore dal reattore numero 3 dell'impianto di Fukushima-I, inducendo il personale in servizio a evacuare temporaneamente il sito. Benché controlli successivi non abbiano fatto registrare variazioni di rilievo nei parametri del reattore (pressione nel contenitore del nocciolo e nel contenitore esterno, temperatura) e nei livelli della radiazione ambientale nei pressi del reattore stesso, l'evento, di cui non è stata ancora determinata la natura, rivela la perdurante instabilità della situazione nella Centrale nucleare.

Non si possono ancora escludere ulteriori incidenti suscettibili di provocare rilevanti danni ambientali con conseguenti rischi per la salute.

In tal senso, si ribadisce la raccomandazione ai connazionali di allontanarsi da Tokyo e dalle prefetture limitrofe, soprattutto a nord di Tokyo, e si scoraggiano quanti si fossero allontanati dalla Capitale dal farvi, per ora, rientro. Si ricorda in proposito l'invito a quanti decidessero di tornare malgrado il contrario avviso sopra ribadito, di avvertire dell’avvenuto rientro con apposita email all’indirizzo consular.tokyo@esteri.it avente per oggetto: “RIENTRO”. Chi non avesse ancora lasciato l'area o rientrasse a Tokyo dovra’ predisporre autonomamente i mezzi per un’eventuale evacuazione in caso di eventualeimprovviso deterioramento delle condizioni di contaminazione.



Registrazione valori della radioattività

Come previsto, durante la giornata, il team NBC (Nucleare, Batteriologico e Chimico) dell'Esercito Italiano, presente in Ambasciata in sostituzione del team del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, ha registrato incrementi, pur marginali, dei livelli di radioattività ambientale. In particolare, è stato osservato un aumento dei valori di radioattività che per un breve periodo di tempo (dalle 10:20 alle 11:30) hanno raggiunto il massimo di 0.34 microsievert/ora. Il valore e' poi progressivamente diminuito durante la giornata per ritornare al valore del fondo naturale (0.05 microsievert/ora) nel tardo pomeriggio.

Queste misure, sia nei valori assoluti che nell'andamento temporale sono in completo accordo con le misure che ora vengono effettuate anche dall'Ambasciata Austriaca e dalla Delegazione dell'Unione Europea.

I valori misurati, benché superiori a quelli normali, sono su livelli di sicurezza per quanto riguarda il rischio radiologico e non necessitano di nessuna misura di radioprotezione anche nel caso in cui essi si mantengano costanti per periodi di tempo più  lunghi di quelli in cui sono stati osservati finora.

Le misure riportate dalle autorità giapponesi sul contenuto di Iodio-131 nell'acqua di Tokyo non hanno registrato variazioni rispetto a ieri e si attestano su 2.9 Bq/Kg (su valore massimo consentito di 300 Bq/Kg). Eventuali variazioni, coerenti con i tempi del deflusso dell'acqua negli acquedotti, potranno registrarsi nei prossimi giorni.

E' confermata la rilevazione di livelli di radioattività superiori alle norma su campioni di verdure e di latte prodotti nelle quattro prefetture di Fukushima, Ibaraki, Tochigi and Gunma. Il Governo giapponese ha sospeso il commercio del latte e delle verdure colpite dalla contaminazione, provenienti dalle zone interessate. Si ribadisce l'opportunità che l'alimentazione dei bambini e degli adolescenti sia attentamente controllata.

Martedì, i venti resteranno di direzione variabile, leggeri ancora in prevalenza verso sud-ovest e nord-ovest, per poi virare verso sud-est e verso il Pacifico nella notte e nella giornata di mercoledì.



Trasporti

Il volo Alitalia AZ 787 delle ore 19.30 Osaka - Roma Fiumicino di domani 22 marzo e' stato cancellato.

Restano confermati i voli

-AZ 783 Osaka - Roma Fiumicino delle ore 14.00
-AZ 793 Osaka - Roma Fiumicino delle ore 14.10

Entrambi i voli hanno ampie disponibilita' di posti.

I voli previsti per mercoledì 23 marzo sono attualmente confermati:

- AZ 793 Osaka - Roma Fiumicino delle ore 14.10
- AZ 787 Osaka - Milano Malpensa delle ore 17.00
- AZ 785 Osaka - Roma Fiumicino delle ore 19.30


Il Governo italiano rinnova la disponibilità di posti gratuiti per i nuclei familiari e quanti si trovino in condizioni di vulnerabilità o stato di necessità.

Sarà accordata priorità alle famiglie con bambini minori di 15 anni e alle donne in stato di gravidanza.

Il costo del trasferimento all’aeroporto di Osaka sarà a carico degli interessati.

Ulteriori scali in Italia saranno a carico del passeggero.

Gli interessati dovranno presentarsi direttamente al banco accettazione dell'Alitalia presso l'aeroporto di Osaka e iscriversi in lista d'attesa. Presso lo stesso banco accettazione, a partire dalle ore 11.00 e sino alla partenza dell'ultimo volo Alitalia, sarà presente un presidio di personale dell’Ambasciata e del Consolato Generale d'Italia in Osaka per assistere i connazionali in partenza.

Il Consolato Generale d'Italia in Osaka, rafforzato con personale trasferito dall'Ambasciata d'Italia in Tokyo, continua a operare 24 ore su 24 e risponde ai recapiti telefonici 06 4706 5820 ed al cellulare di servizio 090 3350 1561 (attivo anche nelle ore notturne) e all'indirizzo e-mail consolare.osaka@esteri.it.

L'Ambasciata d'Italia in Tokyo è aperta e raggiungibile H 24 al
recapito consular.tokyo@esteri.it e, telefonicamente, al centralino (03 3453 5291) ed allo 03 3453 5274.



Donazioni

La Croce Rossa Italiana e la Caritas Italiana hanno avviato raccolte di fondi a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma e dallo tsunami.

Ulteriori informazioni circa le modalità per effettuare le donazioni possono essere raccolte sui seguenti siti:

www.caritasitaliana.it/home_page/nel_mondo/00002265_Terremoto_in_Giappone__gli_aiuti_della_Caritas.html

http://cri.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/6873

 


294